La ricetta delle Zeppole di San Giuseppe

Published in Blog e Eventi

Ingredienti 20 venti zeppole circa

300 gr acqua
100 gr burro
Un pizzico di sale
180 gr di farina 0
6 uova

Crema pasticciera (un mezzo litro di latte)

Sciogliere il burro con l’acqua fino al bollore

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 01

Togliere dal fuoco.
Unire la farina tutta in una volta e mescolare con un cucchiaio di legno.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 02

Rimettere sul fuoco lento e cuocere per un paio di minuti mescolando bene, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 03

Togliere dal fuoco e incorporare un uovo alla volta fino al completo assorbimento.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 04

Verrà un composto liscio e omogeneo.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 05

Col beccuccio a fiore fare due file di composto.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 06

Con questo impasto verranno due teglie da dieci zeppole ciascuna.

Cuocere una teglia per volta a 180 gradi per 20 minuti con forno ventilato.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 08

Lasciare raffreddare.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 07

Farcire con crema pasticciera e amarene.

zeppole san giuseppe agriturismo mammarella 09

Read more...

il 12 gennaio da Mammarella si vince alla lotteria, comunque.

Published in Blog e Eventi

Bis di zeppole per i fortunati possessori di biglietti.

"Bocca asciutta per il sud Italia", così titolano i quotidiani di questa mattina con riferimento alle mancate vincite della Lotteria Italia per i cittadini del mezzogiorno. Almeno per quanto riguarda i premi principali, infatti, la fortuna sembra essere andata solo da Roma in su. Noi di Mammarella vogliamo rivoltare questo infausto destino e permettere a chi ha sperato di cambiare vita, almeno di ricevere un premio di 'consolazione'. Al pranzo di Mammarella di domenica prossima 12 gennaio, saremo felici di concedere un meritato bis di zeppole a tutti i possessori di biglietti della Lotteria Italia, chiaramente non vincenti. Forse non riusciremo a cambiare la vita di nessuno ma sicuramente i nostri clienti non resteranno a bocca asciutta. Vi aspettiamo, fortunati o meno.

Read more...

Compleanno della Dieta Mediterranea 2019

Published in Blog e Eventi

Buon compleanno Dieta Mediterranea 2019, Pollica (SA). Il 15 e16 novembre 2019, tra Acciaroli, Pioppi e Pollica due giorni per festeggiare il 9° compleanno del riconoscimento Unesco della Dieta mediterranea. A nove anni da quando la Dieta Mediterranea venne riconosciuta patrimonio culturale immateriale dell'umanità e nell'attesa del decennale del riconoscimento che cadrà nel 2020, anche quest'anno verrà celebrato nel Cilento lo stile di vita pereccellenza con due giorni ricchi di musica, arte e cultura, e arricchiti di percorsi eno-gastronomici e di cibo di qualità.

PROGRAMMA

  • 15 NOVEMBRE 2019
    - Museo Vivente della Dieta Mediterranea - Palazzo Vinciprova I Pioppi, Pollica Dalle 18 alle 21
    - Presentazione del calendario •Diverse I La biodiversità è femmina•, ideato da Giovanna Voria, cuoca cilentana, acura del blogzine di gastronomia, agricoltura e turismo Rosmarinonews.it•
    - Dopo la presentazione, aperitivo a cura delle donne protagoniste del calendario•
    - Laboratorio del Mare, a cura di Legambiente
    - Intitolazione della Sala Teatro ad Ancel e Margaret Keys con piece teatrale di Giancarlo Giannini

 

  • 16 NOVEMBRE 2019
    Porto di Acciaroli, Pollica dalle 18 alle 22
    - Animazione tra i vicoli di Acciaroli con Compagnia dei Folli, Mimmo Maglionico & Pietrarsa, I Nipoti di Berndardone, Compagnia Baracca Dei Buffoni,Monsieur David in "La Maison du Pied", Aldebaran.
    - Alla tavola della Dieta Mediterranea: percorso degustazione a cura dei ristoratori locali
    - Teatro del Gusto a cura dei pescatori locali
    - Talle Show 'Buon compleanno Dieta Mediterranea' e taglio della torta
    - Negrita, Bianca Atzei e Mario Venuti in concerto
Read more...

Teggiano patrimonio UNESCO, per quanti non lo sapessero

Published in Blog e Eventi

Qualche volta c'è bisogno di ricoradre a noi stessi le bellezze che ci circondano. Lo spunto viene da questo articolo della Città di Salerno su una delle perle della nostra provincia. La città museo di Teggiano, ricca di ineguagliabile fascino e di tesori d’arte, dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO, è un gioiello medioevale che si racconta ai visitatori in tutto il suo splendore di storia, cultura e natura. Il paese, adagiato su un colle, mostra con orgoglio le sue antiche origini, databili alla fine del VI secolo a.C. Dell’epoca romana rimangono numerosi frammenti classici e la stessa pianta cittadina, costruita sul cardo e sul decumano: camminando tra le vie del paese si possono scorgere reperti dell’età romana murati sulle facciate delle case, portali in pietra che recano scolpiti stemmi gentilizi e chiostri impreziositi da bellissimi affreschi. Ma è sicuramente l’epoca medioevale a rendere Teggiano uno scrigno d’arte e d’architettura, di notevole interesse storico e urbanistico: nel corso dei secoli il centro storico ha infatti conservato inalterate le tracce dell’epoca normanna, ad iniziare dall’originaria struttura del Castello, che padroneggia la città, oggetto poi di importanti interventi di restauro voluti dai principi Sanseverino. Proprio per i pregevoli esempi di architettura civile e religiosa, Teggiano è conosciuta anche come l’Urbino dell’Italia Meridionale e può fregiarsi dell’appellativo di città-museo. Immancabile è una visita tra i monumenti storici e le 13 chiese, delle quali Teggiano si compone essendo anche sede storica della Diocesi di Teggiano-Policastro.

Read more...
Subscribe to this RSS feed